News del 27/09/2019
Aumento dei profitti investendo in persone!

Da uno studio condotto su organizzazioni con più di 500 dipendenti, risulta che il 71% dei dirigenti riconoscono il coinvolgimento dei propri dipendenti come uno dei fatti chiave per il successo aziendale.



Tuttavia, un’altro studio che ha intervistato i dipendenti stessi, dimostra che solamente il 33% degli stessi ha il senso di appartenenza all’azienda, di essere coinvolto in una realtà unita e collaborativa che persegue con entusiasmo gli obiettivi di crescita aziendale a tutti i livelli.

Le cause del basso coinvolgimento molto spesso si riassumono nella mancanza di riconoscimento da parte dei dirigenti verso i dipendenti, la scarsa comunicazione all’interno dell’azienda e il mancato allineamento con la missione aziendale. È chiaro ora che i leader aziendali hanno il diretto interesse iniziare a considerare il coinvolgimento dei dipendenti come un obiettivo aziendale strategico perché i questi ultimi, se correttamente coinvolti e stimolati porteranno a fidelizzazione a lungo termine, livelli più alti di produttività e migliore qualità del lavoro.

Fidelizzazione dei dipendenti, meno costi e più efficacia- Lean organization

Come abbiamo accennato prima, la fidelizzazione dei dipendenti in seguito al loro coinvolgimento è un obiettivo strategico per l’azienda. Questo perché le organizzazioni con dipendenti fidelizzati riducono drasticamente i costi dovuti ai licenziamenti e alle nuove assunzioni. In ottica di una organizzazione Lean, la riduzione dei costi e l’impiego efficiente ed efficace delle risorse a disposizione, in questo case parliamo di risorse umane assieme alle loro capacità e competenze possedute già oppure acquisite tramite formazione aziendale, come sappiamo è un obiettivo base.

Secondo la redazione Forbes, i dipendenti che sono impegnati nel loro lavoro hanno maggiori probabilità di essere motivati ​​e rimanere impegnati con il loro datore di lavoro. Ciò favorisce il raggiungimento degli obiettivi aziendali ed aiuta la crescita dell’organizzazione.

Maggiore coinvolgimento, maggiore produttività

Le aziende con un alto livello di coinvolgimento segnalano una produttività superiore del 22% secondo i dati Gallup. I datori di lavoro riconoscono questa  tendenza e iniziano ad investire di più nei propri dipendenti. La Workplace Research Foundation ha scoperto che i dipendenti coinvolti hanno il 38% in più di probabilità di avere una produttività superiore alla media, mentre Talent Culture sostiene che l’investimento nei dipendenti anche solo del + 10% può portare all’aumento dei profitti aziendali con  2.400 $ per ogni dipendente all'anno.

Perché il coinvolgimento dei dipendenti stimola la loro produttività ?

È molto semplice, quando i dipendenti sono coinvolti e attorno a lor c’è un clima impregnato di collaborazione e comunicazione, è più probabile che investano nel lavoro che svolgono, il che porta a una maggiore qualità del lavoro prodotto.

Tutti sappiamo che il dipendente disinteressato e non motivato fa solo il minimo indispensabile, al contrario del dipendente coinvolto e interessato che ha voglia e piacere ad investire maggior tempo e forze nel proprio lavoro. 

Il coinvolgimento dei dipendenti deve andare oltre un biliardino dall'aspetto accattivante nella sala di pausa, oppure brillanti incentivi come orari di lavoro flessibili. I dipendenti che sono veramente coinvolti saranno motivati ​​a fare del loro meglio ogni giorno e rimanere nell’azienda che sta prendendo sul serio il benessere dei propri dipendenti e riconosce il ruolo degli stessi per il proprio successo.

 

Investendo in questa risorsa preziosissima la tua azienda sarà in grado di aumentare la produttività, la qualità del lavoro e conservare i migliori talenti raggiungendo appunto gli obiettivi di una Lean Organization!

Impaziente di scoprire come? Contatta i nostri uffici al più presto! 
 
 
 Conttta per consulenza lean a Torino!
 

Nel prossimo articolo: Cos’è il coinvolgimento dei dipendenti e come migliorarlo!

A presto!





Le ultime NEWS



Sviluppare una strategia snella

Una strategia Lean è l'integrazione dei principi Lean in una strategia aziendale per fornire miglioramenti rivoluzionari anno dopo anno. È la fiducia che la struttura sia in grado di raggiungere obiettivi "aggressivi" senza sacrificare il futuro dell'azienda per guadagni a breve termine. 








Kaikaku: l’opposto di Kaizen

Kaikaku e Kaizen: confronto tra due principi Lean (apparentemente) diversissimi.

I metodi della Lean Production li conosciamo da tempo e ne abbiamo parlato spesso anche in questo blog. Ma in un sistema così sfaccettato come la produzione snella non sorprende che sulla “mappa Lean” ci siano ancora “luoghi da scoprire” in cui vale la pena dare una sbirciatina. E questo è proprio ciò che faremo in questo articolo, dedicato al concetto di Kaikaku Lean, spesso descritto come il contrario di Kaizen