Cellular Manufacturing – maggiore produttività con meno sprechi


La produzione per celle rappresenta uno degli aspetti più importanti della Lean Manufacturing. 


Attraverso questo tipo di produzione si ottengono vantaggi così riassumibili:

  • aumento della produttività;
  • aumento della velocità di attraversamento, riduzione dei Lead Time;
  • aumento della qualità dei prodotti;
  • semplificazione della programmazione e controllo produzione e riduzione scorte;
  • miglior uso della contabilità per attività (ABC);
  • aumento del coordinamento e comunicazione.

 

La cella è un'unità di lavoro ben definita e delimitata, tipicamente da 3 a 12 addetti, con 5 - 15 stazioni di lavoro (impianti, attrezzature, etc). La cella ideale permette di produrre il più alto numero di prodotti simili, contenendo tutte le attrezzature, impianti e risorse umane necessarie allo scopo. 

Solitamente le organizzazioni sono strutturate attraverso layout o reparti funzionali. Il prodotto da realizzare transita, in questo modo, attraverso vari reparti, formando code all'entrata di ogni reparto. Le distanze fra i reparti, inoltre, non sono di solito ottimizzate, di conseguenza la comunicazione e coordinamento fra i reparti stessi.

  

Il layout per celle è di solito organizzato attorno ad un prodotto o alla più ampia gamma possibile di prodotti simili. I passi fondamentali per l'introduzione di un layout a celle sono:

  • Identificare i prodotti. Identificare i prodotti e processi per la cella è il primo passo. Attraverso la cosiddetta Group Technology le celle sono costituite o attraverso uno studio del flusso (Production Flow Analysis) e/o una classificazione e codifica dei prodotti stessi.
  • Progettazione del processo. La progettazione della cella richiede un'ottima conoscenza del processo in termini di tempo uomo, impianti, attrezzature, setup, movimentazione, manutenzione ,etc.
  • Progettazione del layout fisico della cella. L'ultima fase riguarda la messa a punto del layout interno alla cella, con disposizione delle stazioni di lavoro in base allo spazio, ergonomicità e funzionalità.

 

Per quanto concerne la progettazione della singola cella, è da preferirsi la cosiddetta configurazione ad "U", la quale comporta i seguenti vantaggi :

  • Linea continua con flusso a pezzo unico
  • Basso lead time
  • Bassa giacenze di semilavorati
  • Elevata flessibilità. Facilità di regolazione al variare del takt time
  • Minore necessità di spazio
  • Ambiente più salubre (Gli operatori si muovono costantemente nella cella)
  • Elevato controllo e gestione della produzione.
 

Hai mai pensato ad implementare una produzione per celle? Se questo articolo non ti ha ancora convinto contatta subito i nostri uffici per ottenere un incontro con i consulenti di Easy Lean, che ti mostreranno i vantaggi direttamente applicati alla tua attività! Fai un passo avanti verso una produzione snella!

 
 
Contatta i nostri uffici! 

Ti aspettiamo! 





Le ultime NEWS



OEE –overall equipment effectiveness

Uno dei vantaggi del TPM consiste nel portare ad un uso più efficiente degli impianti ed attrezzature (Overall Efficiency).








Combinazione più efficace delle politiche di manutenzione industriale

Come accennato nel precedente articolo ti presentiamo oggi la strategia migliore secondo molteplici aziende Lean che l'hanno applicata ottenendo maggiore efficacia, efficienza e riduzione dei costi